In poche parole si tratta di una misura di sicurezza mediante la quale viene impedito ai malware di alterare l’avvio del PC. È utilissima, purtroppo però impedisce anche l’avvio di alcuni sistemi operativi legittimi, come il vecchio Windows 7 e svariate distro Linux. Questo significa che se intendi effettuare il downgrade a Windows 7 devi prima recarti nel BIOS del tuo computer – o per meglio dire nell’UEFI – e disattivare il Secure Boot.

Ci sono tuttavia casi particolari in cui non è possibile utilizzare il tasto Print, oppure casi in cui si vuole qualcosa di più professionale, ma che sia comunque semplice, quanto utilizzare il tasto Print. In questi specifici casi ci sono delle soluzioni e delle alternative che permettono comunque di realizzare screenshot facilmente e velocemente. Sulle tastiere desktop, di solito troverai il tasto Stampa schermo a destra del tasto F12, lungo la fila di tasti più in alto. Sulle tastiere dei laptop, potrebbe essere necessario premere un tasto funzione (“Fn”) mentre si preme il tasto Stampa schermo per farlo funzionare.

Come Si Fa Uno Screenshot Su Android

Fare clic e trascinare il mouse per disegnare un riquadro attorno alla sezione dello schermo che si desidera acquisire. In alternativa è possibile disegnare uno spazio di acquisizione in formato liberoselezionando l’opzione Forma libera dai pulsanti nella parte superiore della schermata di acquisizione. Per potertene servire, avvia il browser, recati sulla pagina Web di tuo interesse, clicca sul pulsante (…) che si trova in alto a destra e scegli l’opzione Acquisisci schermata Web dal menu che si apre. Se hai necessità di fare uno screenshot di una pagina Web — nella sua interezza oppure di una singola porzione —, puoi usare la funzione Acquisisci schermata Web inclusa in Edge, che è il browser predefinito di Windows 10. Se la modalità che hai selezionato lo richiede, provvedi poi a traccia l’area di cattura dello screenshot, facendo clic nel punto d’inizio e, continuando a tenere premuto, spostando il puntatore sino al punto di tuo interesse. ShareX — si tratta di un programma a costo zero e di natura open source, il quale permette di realizzare screenshot di varia tipologia ed eventualmente di effettuarne l’upload anche nel cloud.

  • Per farlo dobbiamo fare click destro su una parte libera del desktop e scegliere «Personalizza», poi andare su «Temi» e, scorrendo verso il basso, sulla voce «Impostazioni delle icone del desktop».
  • O il tuo PC aziendale è fissato al 30 Ottobre oppure non è possibile, la stessa Microsoft ha appena comunicato che lo strumento di cattura NON funziona per una loro licenza scaduta e di utilizzare Paint, che risolveranno successivamente questo problema.
  • Con Microsoft Word è possibile fare uno screenshot di una schermata del pc e inserirla all’interno del documento utilizzando la funzione “Schermata”.
  • Fai clic con il pulsante destro del mouse sull’icona di Google Earth Pro e seleziona Sposta nel Cestino.

Seleziona una finestra, ad esempio una finestra del browser Qualcomm Atheros drivers o una finestra di dialogo, da catturare. Gli strumenti funzionano meglio con un dispositivo di tipo penna, ma può anche essere utilizzato con il mouse o il tocco se selezioni l’icona Scrittura con tocco. In altre circostanze, al tasto Win e a Print Screen o Stamp è necessario associare anche la pressione contemporanea dei tasti Ctrl o Fn, entrambi presenti sulla maggior parte delle tastiere in commercio. Puoi anche utilizzare una casella di acquisizione video esterna, ma questo suggerimento potrebbe essere troppo costoso e complicato per quello che stai cercando di fare.

Fai Uno Screenshot Ritardato Su Windows 10

Puoi incollare velocemente il contenuto catturato con la combinazione di tastiCTRL + V oppure solitamente aprendo il menù “Modifica” del software e scegliere “Incolla”. La prima modalità ti consente di catturare l’immagine del desktop del tuo computer con Windows 10. Da questa finestra, oltre alla possibilità di salvare, eliminare o ripetere la cattura dello schermo, possiamo scrivere o evidenziare attivando i pulsanti penna ed evidenziatore oppure inviare lo screenshot via mail. Fare screenshot Windows 10 è per questo motivo l’esigenza di molti, perchè spesso solo catturando immagini sullo schermo si possono compiere determinate operazioni, salvare determinati lavori o altro da poter condividere facilmente. Si potrà andare ad accedere a numerosi comandi e funzionalità, come ad esempio la possibilità di scegliere la forma tra quella libera, rettangolare, porzione oppure a schermo intero. Interessante la chance di impostare un ritardo di cattura in secondi a piacere.

Effettuate rapidi zoom dallo spazio fino a livello della strada e combinate immagini, geografia in 3D, mappe e dati aziendali per crearvi un quadro complessivo in pochi secondi. Aggiunta del supporto degli standard WPA3 H2E per una maggiore sicurezza Wi-Fi. NetworkDigital360 è il più grande network in Italia di testate e portali B2B dedicati ai temi della Trasformazione Digitale e dell’Innovazione Imprenditoriale.

Associare una password all’account utente in uso sul computer è sempre buona norma. Questo consente di evitare accessi non autorizzati all’account stesso e, di conseguenza, ai dati ad esso relativi. Windows 10, il più recente sistema operativo di casa Microsoft, propone in automatico, al momento della prima configurazione del computer ed ogni volta che viene creato un nuovo account utente locale, l’immissione di una parola segreta apposita. La stessa cosa viene fata quando si crea un account Microsoft, indispensabile per accedere ai servizi offerti dalla famosa azienda di Redmond ma anche per accedere al PC a partire dalla precedente versione dell’OS.